K815

Betoncino M15 ad alta resistenza per rinforzi strutturali

Intonaco strutturale fibrorinforzato, per interni ed esterni, ad altissima resistenza, ideale per rinforzi strutturali; a base di cemento, sabbia selezionata, fibre di rinforzo ed additivi vari che ne migliorano la lavorabilità, conferiscono maggiore resistenza e adesione. Applicabile a mano o mediante macchine intonacatrici, è utilizzabile con rete elettrosaldata zincata o rete in fibra di vetro per rinforzi strutturali ancorata con idonei connettori. Classificato secondo le norme UNI EN 998-1 classe CS-IV e alla UNI EN 998-2 classe M15.

Caratteristiche:

  • Rapidità di esecuzione
  • Buona lavorabilità
  • Elevata resistenza
  • Ottima adesione

Informazioni

Campi di Impiego

Idoneo per la realizzazione di intonaci strutturali, anche armati con apposita rete; in lavori di restauro, consolidamento e ristrutturazione di murature ammalorate. Utile per incrementare le proprietà meccaniche e ripartire omogeneamente i carichi dell’apparato murario.

Può essere applicato direttamente su sottofondi in laterizio, latero-cemento, calcestruzzo e conci di tufo.

Per interventi di rinforzo strutturale, il prodotto va applicato previo posizionamento di rete di armatura, metallica o in fibra di vetro o carbonio.

Ciclo Applicativo
Preparazione del supporto

I fondi devono essere stabili, solidi e puliti, esenti da polvere e sporco, privi di efflorescenze saline, di parti incoerenti o in fase di distacco.
Le irregolarità devono essere eliminate.
Eventuali vuoti nel supporto dovranno essere preventivamente riempiti.
Prima dell’applicazione, bagnare il supporto e attendere l’evaporazione dell’acqua in eccesso.
Su supporti particolarmente assorbenti o sfarinanti, applicare Isoplast 581.

In caso di calcestruzzo nuovo, perfettamente liscio, su travi, pilastri in cls, è necessario che le superfici siano stagionate e preventivamente trattate con il Primer Ancorante per CLS.

Per applicazioni su supporti difficili, superfici porose o strutturalmente deboli, si consiglia l’applicazione di un primo strato di rinzaffo non coprente a consistenza semifluida, in modo da uniformare l’assorbimento del supporto e aumentarne l’aggrappo.

Applicazione

Prima dell’applicazione, asportare l’intonaco e mettere a nudo la muratura; se prevista, posizionare la
rete a una distanza di 1,5 cm dalla muratura mediante idonei accessori di ancoraggio (connettori, barre,
tasselli). Il posizionamento della rete può essere fatto anche dopo l’applicazione della prima mano di
malta in funzione della maglia della rete e della tipologia di intervento da eseguire.

Applicazione a macchina: utilizzare comuni macchine intonacatrici a miscelazione continua, regolando
il flussimetro fino ad ottenere un impasto dalla consistenza tixotropica. Utilizzare polmoni idonei per betoncini a grana grossa tipo D4-MW. Spruzzare il prodotto ad una distanza di ca. 20-25 cm. Lo spessore massimo è di 2 cm per mano; in caso siano necessari spessori maggiori, il prodotto va applicato a una distanza di ca. 12 ore in relazione alle condizioni ambientali.

Applicazione manuale: impastare un sacco di K815 con ca. 4,5 L d’acqua pulita. Aggiungere
gradualmente la polvere e miscelare con agitatore a giri lenti o in betoniera fino ad ottenere una pasta
omogenea e priva di grumi. Far riposare l’impasto per 5 minuti e rimescolare brevemente prima
dell’utilizzo.

Per favorire l’ancoraggio di successive finiture, è necessario, durante la fase di indurimento di K815, grattare la superficie.

Trascorso il periodo di stagionatura (28 giorni per spessori fino 3cm e una settimana in più per ogni
centimetro oltre i 3cm) provvedere alla rasatura armata del K815 con rasante ultra aderente RASAPRO’
FLEX interponendo tra la prima e la seconda mano una rete in fibra di vetro antialcali da 160grammi.
Tale procedura dovrà essere eseguita anche per la rasatura dei sistemi CRM.

Sistemi CRM
Per l’impiego nei sistemi CRM consultare il manuale di posa che descrive nel dettaglio tutte le fasi,
dalla preparazione del supporto alla posa della malta strutturale.

Avvertenze
  • Preparare l’impasto con acqua pulita, non salmastra.
  • Non applicare il prodotto a temperatura ambiente inferiore a +5°C o superiore a +35°C, nelle ore di alta esposizione solare, in giornate che minacciano pioggia e/o con forte vento.
  • Prodotto destinato ad uso professionale.
  • Non rimescolare il prodotto aggiungendo acqua una volta che ha iniziato la presa.
  • Proteggere l’intonaco da pioggia, vento o sole nelle 24-48 ore successive alla messa in opera.
  • In caso di applicazione nella stagione calda, assicurare un’essiccazione costante con l’utilizzo di ponteggi e rete frangisole/frangivento.
  • Non aggiungere altri materiali al contenuto di un sacco.
  • Si raccomanda di impastare l’intero contenuto di un sacco in un’unica soluzione.

 

Immagazzinamento e conservazione

Il prodotto è confezionato in imballi idonei. Ogni confezione è etichettata e riporta il codice di produzione che identifica l’impianto e il lotto di produzione. Mantenere in luogo fresco e asciutto. È necessario mantenere l’integrità dell’imballaggio.

Voce di capitolato

Intonacatura, in presenza di rete metallica, con betoncino strutturale fibrorinforzato, esente da calce, in classe M15 conforme alla norma EN 998-2, tipo K815 della CHIRAEMA SRL costituito da cemento, inerti selezionati (diametro massimo dell’inerte 3 mm), fibre di rinforzo e additivi vari; applicato a mano o con macchina intonacatrice in spessore non inferiore a 15 mm su superfici verticali od orizzontali, con l’ausilio di ogni strumento o mezzo (sesti, profili guida, paraspigoli, ecc.) al fine di ottenere una superficie planare idonea a ricevere lo strato di finitura. Il betoncino dovrà avere una resistenza a compressione dopo 28 giorni non inferiore a 15 N/mmq.

Consolidamento e rinforzo strutturale di murature tradizionali, mediante sistema CRM, con intonaco armato in classe M15 conforme alla norma EN 998-2, tipo K815 della Chiraema Srl, costituito da cemento, sabbia selezionata fibre di rinforzo ed additivi vari. L’armatura dovrà essere costituita da rete bidirezionale in fibra di vetro apprettata, alcali resistente, tipo CHIRANET AR330 della Chiraema Srl, con contenuto di zirconio > 16%, peso 335 g/m², resistenza a trazione 56 KN/m, modulo elastico 72000 N/mmq, allungamento a rottura 3,5%. Costituiscono parte del sistema di consolidamento e rinforzo i connettori trasversali in fibra di vetro AR della Chiraema Srl, con tensione a rottura di 490 MPa e resistenza allo sfilamento su supporto in muratura pari a 5,90 kN, che dovranno essere posizionati mediante fissaggio chimico, a base di vinilestere, senza stirene tipo CARTUCCIA BF della Chiraema Srl. Per garantire la continuità della rete lungo gli spigoli dovranno essere inseriti degli angolari preformati in fibra di vetro alcali resistente, tipo ANGOLARE STRUTTURALE, della Chiraema Srl, apprettato con resina epossidica con dimensioni maglie 38x38mm e resistenza a trazione 150 KN/m. La posa in opera dovrà essere eseguita in conformità al “Manuale di posa per sistemi CRM” redatto dal fabbricante.

Consolidamento e rinforzo strutturale di murature tradizionali, mediante sistema CRM, con intonaco armato in classe M15 conforme alla norma EN 998-2, tipo K815 della Chiraema Srl, costituito da cemento, sabbia selezionata fibre di rinforzo ed additivi vari. L’armatura dovrà essere costituita da rete bidirezionale in fibra di vetro apprettata, alcali resistente, tipo CHIRANET AR330 della Chiraema Srl, con contenuto di zirconio > 16%, peso 335 g/m², resistenza a trazione 56 KN/m, modulo elastico 72000 N/mmq, allungamento a rottura 3,5%. Costituiscono parte del sistema di consolidamento e rinforzo i connettori preformati in vetroresina GFRP ad aderenza migliorata tipo CONNETTORE A L della Chiraema Srl, con resistenza a trazione 18900 N, modulo elastico 80,4 GPa, allungamento a rottura 3,2%, che dovranno essere posizionati mediante fissaggio chimico, a base di vinilestere, senza stirene tipo CARTUCCIA BF della Chiraema Srl. Per garantire la continuità della rete lungo gli spigoli dovranno essere inseriti degli angolari preformati in fibra di vetro alcali resistente, tipo ANGOLARE STRUTTURALE, della Chiraema Srl, apprettato con resina epossidica con dimensioni maglie 38x38mm e resistenza a trazione 150 KN/m. La posa in opera dovrà essere eseguita in conformità al “Manuale di posa per sistemi CRM” redatto dal fabbricante.

Consolidamento e rinforzo strutturale di murature tradizionali, mediante sistema CRM, con intonaco armato in classe M15 conforme alla norma EN 998-2, tipo K815 della Chiraema Srl, costituito da cemento, sabbia selezionata fibre di rinforzo ed additivi vari. L’armatura dovrà essere costituita da rete bidirezionale in fibra di vetro apprettata, alcali resistente, tipo CHIRANET AR330 della Chiraema Srl, con contenuto di zirconio > 16%, peso 335 g/m²,resistenza a trazione 56 KN/m, modulo elastico 72000 N/mmq, allungamento a rottura 3,5%. Costituiscono parte del sistema di consolidamento e rinforzo i connettori elicoidali in acciaio inox AISI 304 tipo CONNETTORE ELICOIDALE 304 della Chiraema Srl, con resistenza a trazione 1290 MPa, modulo elastico 122 GPa, carico a rottura 16 KN, che dovranno essere inseriti a secco con apposito avvitatore.Per garantire la continuità della rete lungo gli spigoli dovranno essere inseriti degli angolari preformati in fibra di vetro alcali resistente tipo ANGOLARE STRUTTURALE, della Chiraema Srl, apprettato con resina epossidica con dimensioni maglie 38x38mm e resistenza a trazione 150 KN/m.

Dati Tecnici

Applicazione : Cazzuola – Macchina intonacatrice

Confezioni : kg 25

Colore : grigio

Acqua d’impasto : ca. 4,5 l per sacco

Pulizia attrezzi : acqua subito dopo l’uso

Resa : ca. 15-16 Kg/m² per cm di spessore

Spessore d’applicazione : 2-5 cm

Temperatura di applicazione : da +5°C a +35°C

Tempo di lavorabilità : 120 min secondo la norma EN 1015-9

Contenuto ioni cloruro : < 0,1 % secondo la norma EN 1015-17

Resistenza a compressione : > 15 N/mm² secondo la norma EN 1015-11

Contenuto d’aria : 17% secondo la norma EN 1015-7

Adesione a taglio : 0,15 N/mm² valore da prospetto secondo la norma EN 998-2

Assorbimento d’acqua : 0,28 kg/(m2 x min0,5) secondo la norma EN 1015-18

Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo µ : 15/35 secondo la norma EN 1745

Massa volumica : 1760 kg/m³ secondo EN 1015-10

Conducibilità termica : 0,74 W/(mK) secondo la norma EN 1745

Durabilità : NPD

Diametro max dell’inerte : 2,5 mm secondo la norma EN 1015-1

Reazione al fuoco : A1 secondo la norma EN 13501-1

Pallet : 60 sacchi da kg 25

I dati contenuti sulle presenti schede tecniche si riferiscono a prove di laboratorio. Le indicazioni e le modalità riportate possono essere soggette a modifiche nel tempo in funzione di eventuali miglioramenti delle tecnologie produttive. L’applicazione dei prodotti ha luogo al di fuori del nostro controllo non potendo intervenire direttamente sulle condizioni dei cantieri e sull’esecuzione dei lavori. Tutte le indicazioni sono di carattere generale, non vincolano in alcun modo la nostra azienda e pertanto la responsabilità ricade esclusivamente sul cliente. Si consiglia una prova preventiva del prodotto al fine di verificarne l’idoneità all’impiego previsto. Il servizio tecnico è a disposizione per fornire informazioni aggiuntive.

Accessibility Toolbar