Basefond Macro

Intonaco macroporoso

Intonaco premiscelato deumidificante macroporoso a base di leganti idraulici, calce idrata, inerti a granulometria selezionata ed additivi specifici che conferiscono al prodotto elevata permeabilità al vapore.

Informazioni

Campi di Impiego

Grazie alle sue caratteristiche di traspirabilità e miglioramento della resistenza al fenomeno della cristallizzazione salina, risulta ideale per interventi di risanamento di murature soggette ad umidità di risalita capillare.

Può essere applicato, all’interno o all’esterno, su superfici composte da:

  • pietrame misto
  • tufo
  • laterizi
  • murature esistenti soggette ad umidità di risalita
Ciclo Applicativo
Preparazione del supporto

Disintonacare i muri o le zoccolature da risanare per un’altezza superiore ad 1 metro dalla traccia dell’evidente umidità.

Il fondo deve essere perfettamente solido, privo di polvere, di sporco, di parti incoerenti ed efflorescenze, che potrebbero comprometterne l’adesione.

In presenza di efflorescenze e sali solubili in superficie, procedere con lavaggio con acqua a bassa pressione al fine di rimuoverli. In presenza di murature con eccesso di sali è necessario trattare il supporto con un inibitore di efflorescenze saline (vedi Sal Mur).

Bagnare il supporto prima dell’applicazione ed attendere l’evaporazione dell’acqua superficiale.

Si consiglia di applicare preventivamente uno strato di circa 5 mm di Rinzaffo, in modo da uniformare l’assorbimento del supporto e facilitare l’adesione dell’intonaco.

Eventuali irregolarità del supporto dovranno essere preventivamente riempite con lo stesso Basefond Macro.

Preparare le guide verticali con lo stesso prodotto.

Preparazione dell’impasto

Per applicazioni manuali, versare in un recipiente la quantità di acqua necessaria per impastare un sacco di Basefond Macro, aggiungere gradualmente la polvere e miscelare con agitatore a giri lenti o in betoniera fino ad ottenere una pasta omogenea e priva di grumi. Far riposare l’impasto per 5 minuti e rimescolare brevemente prima dell’utilizzo.

Per applicazione meccanica, utilizzare comuni macchine intonacatrici a miscelazione continua tipo PFT, regolando il flussimetro fino ad ottenere un impasto dalla consistenza tixotropica.

Applicazione

Applicare sulla parete manualmente o mediante idonee macchine intonacatrici, per uno spessore di 2-3 cm in un’unica mano. Procedere dal basso verso l’alto e successivamente spianare con apposita stadia di alluminio in senso orizzontale e verticale.

Per raggiungere maggiori spessori bisogna attendere la presa del precedente strato non frattazzato, circa 24 ore.

Rimuovere le eventuali guide verticali e riempire i vuoti sempre con lo stesso prodotto.

La finitura superficiale dell’intonaco (grattatura o frattazzatura) va effettuata dopo circa 4 ore a secondo delle condizioni ambientali.

Attendere la completa stagionatura di Basefond Macro prima di procedere con le successive rasature e finiture.

Avvertenze

Preparare l’impasto con acqua pulita, non salmastra. Non applicare il prodotto a temperatura ambiente inferiore a +5°C o superiore a +35°C, nelle ore di alta esposizione solare, in giornate che minacciano pioggia e/o con forte vento. Proteggere l’intonaco da pioggia, vento, sole o rapida essiccazione nelle 24-48 ore successive alla messa in opera. In caso di applicazione nella stagione calda assicurare un’essiccazione costante con l’utilizzo di ponteggi e rete frangisole/frangivento. Non aggiungere altri materiali al contenuto di un sacco. Si raccomanda di impastare l’intero contenuto di un sacco in un’unica soluzione. Si consiglia di inumidire il sottofondo il giorno prima dell’applicazione.

Voce di capitolato

Intonacatura con  intonaco macroporoso deumidificante, tipo BASEFOND MACRO della CHIRAEMA SRL costituito da leganti idraulici, calce idrata, perlite espansa, inerti calcarei selezionati (diametro massimo dell’inerte 1,2 mm) e additivi vari; applicato a mano o con macchina intonacatrice in spessore non inferiore a 15 mm su superfici verticali od orizzontali, con l’ausilio di ogni strumento o mezzo (sesti, profili guida, paraspigoli, ecc.) al fine di ottenere una superficie planare idonea a ricevere lo strato di finitura.

Conformità

Dati Tecnici

Applicazione : Cazzuola – Macchina intonacatrice

Confezioni : kg 25

Colore : grigio – bianco

Acqua d’impasto : ca. 5 l per sacco

Diametro max dell’inerte : 2 mm secondo la norma EN 1015-1

Consumo : ca. 12-14 kg/m² per cm di spessore

Spessore d’applicazione : 2-3 cm per mano

Temperatura di applicazione : da +5°C a +35°C

Tempo di lavorabilità : ca. 1 hr

Adesione – FP : > 0,3 N/mm² – A secondo la norma EN 1015-12

Assorbimento d’acqua : classe W0 secondo la norma EN 1015-18

Coefficiente di permeabilità al vapore acqueo : < 12 secondo la norma EN 1015-19

Conducibilità termica : 0,45 W/m K – valore tabulato secondo EN 1745

Massa volumica del prodotto indurito : 1,35 kg/dm³ secondo la norma EN 1015-10

Porosità : > 40 % secondo la norma EN 1015-7

Resistenza a compressione : classe CS I secondo la norma EN 1015-11

Reazione al fuoco : Euroclasse A1 secondo la norma EN 13501-1

Durabilità : NPD

Tempo di attesa tra strati successivi : ca. 24 ore

Pulizia attrezzi : acqua subito dopo l’uso

Pallet : 60 sacchi da kg 25

I dati contenuti sulle presenti schede tecniche si riferiscono a prove di laboratorio. Le indicazioni e le modalità riportate possono essere soggette a modifiche nel tempo in funzione di eventuali miglioramenti delle tecnologie produttive. L’applicazione dei prodotti ha luogo al di fuori del nostro controllo non potendo intervenire direttamente sulle condizioni dei cantieri e sull’esecuzione dei lavori. Tutte le indicazioni sono di carattere generale, non vincolano in alcun modo la nostra azienda e pertanto la responsabilità ricade esclusivamente sul cliente. Si consiglia una prova preventiva del prodotto al fine di verificarne l’idoneità all’impiego previsto. Il servizio tecnico è a disposizione per fornire informazioni aggiuntive.

Accessibility Toolbar